Giardino

Come e Quando si Potano le Piante

Un taglio annuale, contribuisce a mantenere la forma e la salute degli alberi e degli arbusti. Oltre ad eliminare i tessuti morti o i rami che si rompono con la crescita, la potatura permette alla pianta di avere il tempo necessario per sviluppare un tronco robusto prima che si formi un fogliame frondoso.

Risulta essere ovvio che ogni pianta ha bisogno di un tipo di potatura diversa in periodi differenti e con una metodologia adatta. Quella che riporta questa guida è la “maniera” fondamentale di potatura: tagliate i rami che crescono verso l’interno sugli alberi e arbusti più frondosi; se i rami sono molto fitti, la luce non arriverà ai rami centrali e la pianta sarà soggetta a malattie.

Realizzate sempre dei tagli puliti, non lasciate i bordi sfilacciati: essi favoriscono la comparsa di parassiti e di malattie. Usate sempre gli oggetti giusti per effettuare le potature. Quando si tagliano rami di una certa larghezza (da tre cm di diametro), procedete passandoci una pasta cicatrizzante.

Evitate sempre di potare le vostre piante quando c’è molto freddo, o addirittura gelo: la ferita o i tagli non si cicatrizzano bene nei periodo freddi e la pianta è più soggetta a contrarre parassiti o malattie. Ricordate sempre che le regole temporali variano da una zona climatica all’altra, di conseguenza prestate molta attenzione per evitare la morte della pianta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *