Guide

Palestra e Pesi – Consigli Utili

Parliamo degli errori che più comunemente stanno alla base dei mancati guadagni muscolari in palestra.

Uno degli errori più comuni che si compiono è eseguire una tabella costituita da un eccessivo numero di esercizi. In parte il problema nasce dall’imitazione delle tabelle di allenamento dei bodybuilder agonisti, soprattutto americani. Quando si fa uso di sostanze anabolizzanti, o quando la capacità di lavoro e di recupero del soggetto sono naturalmente molto alte, i carichi di lavoro (con questo termine si intende tutto ciò che contribuisce al lavoro totale: esercizi, serie, pesi ecc.) possono essere molto elevati; ma se siete persone normali in situazioni normali pensate agli allenamenti dei professionisti americani, divideteli per due e, prima di adottarli, dimezzateli ancora!

Se avete fatto qualche settimana/mese di pesi e volete cominciare a fare sul serio, concentratevi su non più di 6-8 esercizi di base, per un numero non troppo alto di serie (non più di 4 per esercizio). Un numero alto di esercizi, infatti, porta a “tirarla in lungo”, facendovi stancare inutilmente ed abbassando l’intensità dell’allenamento, che invece è uno dei fattori fondamentali per ottenere buoni risultati muscolari.
D’altro canto, eseguire solo una o due serie per esercizio (cosa che mantiene certamente più basso il carico della seduta) non permette di lavorare le fibre nella maniera adatta: ogni esercizio interessa certe fibre più di altre, su certe traiettorie anziché altre e su specifiche escursioni articolari, risultando sostanzialmente diverso da altri esercizi anche simili. Alla fine, anche questa strategia finisce per abbassare l’intensità dell’allenamento. Meglio sfruttare gli esercizi per almeno 2-3 mesi prima di sostituirli.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *