Guide

Come Raccogliere i Funghi

Sapere raccogliere funghi è una operazione davvero molto importante, che forse molti tendono spesso a sottovalutare. In questa guida pratica riceverete alcune importanti indicazioni che vi permetteranno di raccogliere funghi nel rispetto del bosco e della natura!

Per raccogliere i funghi è necessario, oltre che delle conoscenze micologiche di base per il riconoscimento-classificazione dei funghi, essere in possesso di appositi permessi locali o regionali o nazionali per evitare di incorrere in sanzioni previste dalle diverse leggi in campo forestale (io vi consiglio di informarvi presso le sedi degli uffici della vostra regione, o comunità montane o…)

Descriviamo adesso la tecnica vera e propria per cogliere funghi nel rispetto della natura: incontrato il fungo, controllate immediatamente che sia di una qualità a voi ben conosciuta e che sia quindi un esemplare sano e ben sviluppato, quindi avente tutte le caratteristiche necessarie al suo riconoscimento.
Una volta riconosciuto estirpatelo da terra con una leggera rotazione e badando di non asportare una zolletta di terra troppo grossa e di alterare il meno possibile il terreno circostante.
Pulitelo per bene con il coltellino ben affilato e la sua spazzolina e riponetelo quindi con cura nel cestino di vimini.

Notate bene, se il fungo che avete incontrato durante la vostra passeggiata non vi interessa oppure è velenoso o è troppo giovane o vecchio per poterlo riconoscere, lasciatelo dove sta, senza toccarlo, in modo tale che possa continuare la sua opera naturale a favore dell’ambiente e della natura.